Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > A.C. Sassari e TGAN insieme per la risoluzione delle controversie (...)

A.C. Sassari e TGAN insieme per la risoluzione delle controversie civili

10.03.2021

Comunicato n°1 dell’8 Marzo 2021

 

A.C. Sassari e TGAN insieme per la risoluzione delle controversie civili

 

L’Automobile Club Sassari è lieto di annunciare la stipula di una importante convenzione con l’Associazione "Tribunale Giudiziario Arbitrale Nazionale" (TGAN) nell’intento di ampliare la gamma dei servizi offerti agli interessati, nella quale sarà incluso un sistema di mediazione civile, commerciale e di arbitrato. L’A.C. si avvarrà della collaborazione del TGAN, ente autorizzato dal Ministero della Giustizia a svolgere questa funzione, dopo averlo individuato con procedimento pubblico.

L’associazione TGAN, che svolge da tempo le attività rientranti nell’alveo della giustizia alternativa su tutto il territorio sardo, ha stipulato con A.C. Sassari un accordo che consentirà ai soci (e non solo) di risolvere le loro eventuali controversie giudiziali tramite un apposito sportello messo a disposizione dell’Associazione.

Il servizio si rivolge ai soci A.C., ai quali saranno dedicate particolari agevolazioni, e a chiunque intenda farne richiesta per ciò che concerne le mediazioni obbligatorie, volontarie e procedimenti arbitrali. La convenzione è stata stipulata dai presidenti di A.C. Sassari e Associazione "TGAN", rispettivamente Giulio Pes di San Vittorio e Marco Albano, con il coordinamento del vicepresidente Giovanni Deriu. Questa rivoluzionaria collaborazione consentirà di ridurre sostanzialmente tempi e costi di svariate controversie. La prima consulenza è gratuita.

 

PER INFORMAZIONI

automobileclub@sassari.aci.it

Sassari, 8 Marzo 2021

Ufficio Stampa A.C. Sassari

 

Scarica il Comunicato n. 1 dell’8 Marzo 2021

 

Nella foto, da sinistra a destra:

Francesco Dore (Coordinatore del servizio), Marco Albano (Presidente Nazionale TGAN), Giulio Pes di San Vittorio (Presidente A.C. Sassari), Giovanni Deriu (Coordinatore del servizio)